Elaborazioni.org

Maurizio Difronzo

Maurizio Difronzo

URL del sito web:

Ci abbiamo messo un giorno per rendercene conto, ma proprio come nelle migliori serate da Oscar quel “the winner is…” ha portato con sé anche il nome del nostro gruppo!

Un’emozione incredibile ed una consapevolezza: il concorso, che ha visto lo staff di Elaborazioni Srl impegnato nella consulenza sui temi della mobilità e della partecipazione per la rigenerazione dell’isola di Taranto, è stato, a prescindere dal risultato, una gran bella occasione di lavoro, ma anche di confronto e arricchimento professionale e personale, con professionisti di alto livello. Cosa, questa, che rende ancora più piacevole la vittoria!

Siamo molto soddisfatti. Ringraziamo tutti i colleghi con cui abbiamo avuto modo di collaborare, ed in particolare l'Arch. Francesco Nigro e la cara amica Arch. Cristina Petralla. Era una sfida, lo sapevamo. Bello averla anche vinta!

Grazie da Germana, Maurizio, Alessandra e Maria Antonietta.

 

E, a voi tutti, una buona lettura delle prime righe del nostro lavoro.

“La visione di sviluppo proposta per la Città vecchia di Taranto pone al centro la valorizzazione del patrimonio culturale e sociale, ambientale e storico e la ricostruzione di una cultura di cittadinanza capace di riportare la società a riconoscersi nelle proprie radici. La proposta intende riassegnare alla sua città la funzione sociale ed ecologica, per conseguire progressivamente l'accesso universale a condizioni ambientali certe, la piena realizzazione del diritto a una città come spazio abitabile, la disponibilità per tutti di beni e servizi pubblici essenziali.

La valorizzazione del patrimonio culturale urbano sarà strettamente integrata nella strategia di rigenerazione urbana proposta per migliorare la vivibilità dell’intera città nel rispetto dell’identità di ognuno, declinando nei vari livelli e ambiti di intervento; le tre parole chiave individuate come priorità strategiche e morali per la rinascita della città di Taranto: Ambiente, Qualità della vita, Salute, in una prospettiva di inclusione e di rilancio economico durevole.

Il progetto intende proporre la riqualificazione profonda della Città vecchia come strumento di riconnessione di elementi straordinari per qualificazione e dimensione di impatto, ricostruendo una trama di legàmi ordinari che ha nella Città vecchia la sua matrice ordinante, ovvero ridefinendo quei legàmi tra elementi di cittadinanza, oggi estranei, e parti di città che si confrontano sulle rive dei due mari senza avere corrispondenze virtuose.

L’obiettivo di ricostruire #legàmi_ordinari tra i sistemi presenti sul territorio e quello che resta della Città vecchia, è necessario per scongiurarne la conservazione passiva, la musealizzazione e la gentrificazione senza regole e per promuovere modelli di sviluppo economico e di turismo sostenibile, alternativi e vitali, utili alla costruzione di un modello da contrapporre all’inevitabile percorso di deindustrializzazione che rischia di desertificare un territorio ricco e vitale”.

 

Raggruppamento 1° classificato – OPEN TARANTO 2016

MATE Soc. Coop. – dott. urb. Raffaele Gerometta

arch. Francesco NIGRO

SPSK studio associato – arch. Emiliano Auriemma, arch. Carola Clemente, arch. Matteo Giannini

arch. Jose Maria EZQUIAGA

prof. arch. Paola Eugenia FALINI

ing. arch. Maria Cristina PETRALLA

arch. Daniele FREDIANI

 

Consulenti

Arch. Giuseppe Berardi

Prof. Arch. Daniela Esposito

Arch. Marco Tamburini

Arch. Roberto Parotto

Prof. Arch. Guglielmo Villa

Prof. Dott. Michael Jakob

Dott. Archeo. Michele Sicolo

Museion coop. - Dott. Archeo. Paola Iacovazzo

ElaborAzioni srl: Ing. Maurizio Difronzo, Ing. Germana Pignatelli, Ing. Alessandra Aquilino, Ing. Maria Antonia Pedone

Arch. Serena Baiani

Dott. Roberto Turi

Collaboratori

Arch. Marilisa Cellurale

Arch. Ilaria Ferrari

Arch. Chiara Leone

Arch. Chiara Lepori

Arch. I. Carlo Peiser

Arch Valerio Bramucci

Arch. I. Leonardo Cannizzo

Dott.ssa Antonella Faggiani

Dott.ssa Fiorella Angeli

Dott. Hegis Shyti

Daniele Barletta

 

Link ufficiale (INVITALIA): http://www.invitalia.it/site/new/home/chi-siamo/area-media/notizie-e-comunicati-stampa/vincitori-opentaranto.html

Partono con il workshop di lunedì 21 novembre, i 4 workshop tematici presso l'Urban Center di Bari, voluti dal Sindaco Antonio Decaro, nell'ambito della redazione del Piano Operativo del PON METRO. 4 le tappe.

In occasione della prima tappa, lunedì 21 novembre ore 9.00-13.00, sul tema "PUMS", sarà illustrata anche una anteprima del nostro Programma Sperimentale di Mobility Management Scolastico per la Città di Bari ("dallo Scuolabus al Piedibus"): razionalizzazione del Trasporto Scolastico (Scuolabus) ed attivazione del Piedibus sulle prime 5 scuole di Bari (una per Municipio), a seguito della sperimentazione del Balilla di Madonnella.

SI ALLEGA IL PROGRAMMA - AGENDA PON METRO

Per info e contatti sulla nostra iniziativa: segreteria@elaborazioni.org

 


 

COMUNICATO UFFICIALE DEL COMUNE DI BARI

 

Su proposta del sindaco Antonio Decaro, lo scorso 1 ottobre la giunta comunale ha approvato ilDossier strategico del Comune di Bari relativo al Programma Operativo Nazionale "Città Metropolitane 2014-2020" - PON Metro, nel quale si delinea la strategia di sviluppo urbano sostenibile della Città di Bari, in linea con gli indirizzi del Programma approvato a Bruxelles e condivisi con l'Agenzia per la Coesione Territoriale in qualità di Autorità di gestione (AdG).

23 Maggio 2016 – Sala Triangolare del Castello Aragonese – Otranto

 

Gli attuali scenari della mobilità, le prospettive di incremento dei livelli di qualità della vita nelle città e di fruizione dei territori, obbligano ad un ripensamento del ruolo della mobilità ciclistica.

L’uso della biciletta per spostamenti di medie distanze, può contribuire a risolvere la congestione in alcune strade e consentire una intermodalità con i mezzi collettivi extraurbani ed urbani.

Non sempre esperienze del passato, poco orientate agli aspetti tecnici e di fruibilità in sicurezza di percorsi ciclabili hanno prodotto gli effetti programmati.

In attesa dell’aggiornamento della normativa nazionale è possibile anche prendere spunto da esperienze di altri paesi europei per realizzare percorsi ciclabili confortevoli, sicuri e soprattutto in grado di attrarre una parte considerevole della domanda di mobilità locale.

Il seminario di Otranto, che replica un’analoga esperienza di AIIT realizzata nei mesi scorsi, mira a fornire a progettisti ed amministratori locali, spunti tecnici utili per riflessioni nella prospettiva di meglio orientare future scelte programmatiche.

 

E’ prevista l’erogazione di 4 CFP per gli ingegneri.

E’ possibile di seguito scaricare il programma del Seminario

Per partecipare è obbligatoria la registrazione.


CLICCA QUI PER REGISTRATI ONLINE

contatti: segreteria.pugliabasilicata@aiit.it

 

Con cortese preghiera di pubblicazione e diffusione 

Elaborazioni.org Srl Partner dell'iniziativa

 

ElaborAzioni - via Giulio Petroni, 117/c - 70124 BARI

Top Desktop version